Quasi quasi la tengo

Quasi quasi la tengo

un appartamento come il brutto anatroccolo!



"Questa casa era di mia nonna, ci ha vissuto mio padre sin da piccolo e da qualche anno ormai è abbandonata. E' angusta, cupa, vecchia. So che è nel cuore della città, ma....quasi quasi la vendo!"

Io invece ci ho visto un potenziale enorme ed ho subito esclamato alla proprietaria: "Ma no, che dici? Questa la facciamo diventare una casa bellissima!"

E così è cominciato il restyling totale di questo appartamento situato in un palazzo caratterizzato da grosse murature in tufo e stanze che si susseguono una dentro l'altra e che avvolgono il cortile interno.


Già dall'ingresso si percepisce il calore della casa, con fantastici solai in legno lasciati a vista in alcune stanze.




Il corridoio è stato arredato con luci puntuali che ne scandiscono il percorso.

Nella controsoffittatura vi è l'alloggio per tre grandi tende a rullo; così una volta chiuse, è garantita la privacy all'interno della casa.

Le porte interne sono state realizzate artigianalmente su mio disegno.





Il cuore della casa è l'ambiente unico salone - cucina, una stanza a forma rettangolare di 35mq. Sono state divise le zone nei due punti opposti, da un lato la cucina con penisola, snack e tavolo da pranzo, dall'altra la zona tv con divano e chaise longue.

L'illuminazione asseconda le due zone con diversi livelli; in più nella zona salotto è stato creato un fascio di luce perimetrale.

Sia in cucina che in salotto sono stati applicati dei parati per uniformare l'ambiente e vivacizzarlo.













Lo studio è la memoria della casa. Imponente il solaio in legno riscalda l'atmosfera e insieme alla luce soffusa realizzata nell'alloggio del gessolino perimetrale, crea un luogo davvero magico. 







La camera delle bambine è stata svuotata di arredi inutili per far spazio ai giochi! Le pareti sono rivestite di parati allegri, ma soprattutto resistenti!!!




La camera da letto è un'oasi di relax. Il letto è stato avvolto da un baldacchino realizzato con controsoffittatura e parato. Lateralmente vi sono due porte, una per la cabina armadio e l'altra per il bagno.







Il bagno, seppur piccolo, è completo di tutti i comfort. I colori sono stati scelti in base a quelli della camera da letto.






Il bagno patronale è spazioso e luminoso. Qui un tocco di bordeaux che sposa benissimo con il pavimento color legno passante in tutta la casa.





Insomma, oggi quella vecchia casa non c'è più, ora viene da dire: "quasi quasi la tengo!"


Architetto Daniela Puglia

Ordine Architetti di Napoli n. 10377
P.IVA 07914491217
Via Lepanto 111, 80125 Napoli
+39 081 854 52 72
+39 329 61 28 591
archdanielapuglia@gmail.com
danielapuglia@archiworldpec.it

Contattami per un preventivo

© 2018 - Vietata la riproduzione anche parziale dei contenuti
Privacy Policy - Cookies Policy
Sito protetto da reCAPTCHA: Privacy - Termini
Sito web by: Sokan Communication