Scappo dalla Città

Scappo dalla Città

alla conquista del relax

Carlo e Giulia erano da anni alla ricerca di una casa in campagna a poche ore di macchina dalla città, un'oasi dove potersi rifugiare stanchi del caos cittadino.

Finalmente hanno trovato un vecchio casolare abbastanza mal messo da poter essere stravolto e ristrutturato proprio come volevano nei loro sogni. 

Il casale è composto da due corpi di fabbrica principali che si trovano a quote diverse, ed uno centrale che li collega. Nelle due testate vi sono due piccoli volumi, rispettivamente una legnaia ed un ex forno, adibito a ripostiglio.

Il primo passo è stato quello di sconvolgere la zona notte e la zona giorno invertendole. In questo modo, la zona più in alto avrebbe potuto usufruire della legnaia come cucinino e soprattutto dello spazio esterno; la stanza intermedia sarebbe stata insieme al bagno una zona di passaggio oltre che camera da letto; infine il blocco più in basso, unito al vecchio forno sarebbe diventata la suite matrimoniale con bagno in camera!

Lo stile scelto è in linea con il contesto. Infatti i materiali utilizzati sono il legno, la pietra, il rame, il ferro, in modo da integrarsi con il contesto e con la struttura stessa della casa, un casolare in muratura portante di pietra e tetti in legno ricoperti di tegole.








La vecchia zona giorno è stata trasformata in camera matrimoniale, o meglio una suite con bagno in camera!

Il tetto a doppia falda avvolge la stanza dando calore all'ambiente. La testiera del letto poggia su un muretto che nasconde da un lato le scale, dalle quali si accede alla stanza centrale, e dall'altro una zona armadi con piccolo ripostiglio ricavato nel sottoscala.



Le piastrelle sono uguali in tutta la casa, usate sia come pavimento che come rivestimenti; cambiano solo i formati e colori.
In questa stanza ad esempio sono stati mischiati formati grandi con fondo beige che richiamano i colori del tetto e del camino in pietra.


Gli infissi sono quelli originari, ovviamente modificati con doppio vetro per migliorarne la capacità termica.

Nell'angolo della stanza vi è l'accesso alla porta del bagno, ex deposito!





Di fianco al camino è stata ricavata una zona relax , ideale per leggere un libro o per contemplare il fuoco.



Salendo dalla camera da letto si giunge alla stanza di passaggio che dà accesso al bagno principale, al salone ed alla terrazza pavimentata esterna.

Per questo ambiente vi era la necessità di ricavare una zona con un letto che avesse un minimo di privacy. Così ho disegnato un soppalco che ospitasse il letto singolo sopra ed un ampio ripostiglio sotto. La struttura funge anche da parete di appoggio per un divano letto.

L'ambiente ha quindi ora ben quattro funzioni: disimpegno, camera da letto, camera degli ospiti e ripostiglio!



Il pavimento il questa stanza è grigio con formati medi. Le porte sono state disegnate e realizzate da un artigiano locale.



Dalla stanza si ha accesso al salone ed al terrazzo pavimentato esterno.






Le mattonelle usate nel bagno principale hanno alcuni inserti con fantasia smaltata per dare più vivacità all'ambiente e per accogliere meglio i pezzi igienici ed il termosifone bianchi.



Il salone ha preso il posto della vecchia camera da letto; da qui si accede alla cucina, ex legnaia ed al terrazzo esterno. In questa stanza tavolo, porte, camino, credenza, tutto è stato disegnato e realizzato a mano.





La zona pranzo è posta dal lato della cucina, nell'angolo vicino alla porta di ingresso.









Questa stanza è il cuore della vita della casa, qui vi è lo spazio della convivialità.





La cucina è nella vecchia legnaia. Oggi è una cucina piccola ma piena di tutti i comfort necessari, ma soprattutto con una deliziosa finestra sul lavello con affaccio sul giardino.




Anche qui il riversimento è smaltato per dare vivacità e colore alle pareti ed al pavimento.



Così come si faceva in passato, alcune pluviali sono state sostituite da catene!



Il terrazzo pavimentato esterno avvolge la zona giorno.



Lo spazio intorno è in parte orto, in parte frutteto ed in parte giardino. Sicuramente nel complesso quell'oasi di tranquillità che stavano cercando....





Un ringraziamento speciale va ai proprietari di casa che hanno saputo apprezzare e coadiuvare il mio lavoro.

Un altro grazie speciale lo devo al fotografo, nonchè creatore del mio sito (Sokan Communication), Emanuele Di Cesare che con tanta pazienza ed estrema professionalità mi segue in tutte le mie avventure!




Ed ora, giusto per dare percezione di quanto sia stato incisivo l'intervento, vi faccio vedere qualche foto di com'era! Che ne dite? Quasi non sembra la stessa!








Architetto Daniela Puglia

Ordine Architetti di Napoli n. 10377
P.IVA 07914491217
Via Lepanto 111, 80125 Napoli
+39 081 854 52 72
+39 329 61 28 591
archdanielapuglia@gmail.com
danielapuglia@archiworldpec.it

Contattami per un preventivo

© 2018 - Vietata la riproduzione anche parziale dei contenuti
Privacy Policy - Cookies Policy
Sito protetto da reCAPTCHA: Privacy - Termini
Sito web by: Sokan Communication